Bandiera Italia Bandiera Britannica


Notizie

Bando Pre-Seed

La Startup ha partecipato come Spin-off della Ricerca al bando Pre-seed della Regione Lazio, al fine di ottenere i finanziamenti necessari allo sviluppo del proprio Business Model

[Link alla scheda del bando]

Challenge LazioInnovatore

La Startup partecipa alla Open Innovation Challenge lanciata da UNIDATA e patrocinata dalla Regione Lazio con il progetto sul rivelatore RADFinder

[Link alla pagina della Challenge]

Bando Horizon 2020

La Startup sta partecipando al bando
Horizon 2020’s SME Instrument nell’ambito del Topic: "Engaging SMEs in security research and development"

[Link pagina bando Horizon]
[Go to top]

RADFinder: Il rivelatore di radiazioni ionizzanti



Il rivelatore, grazie ad un hardware di nuova concezione e algoritmi specificatamente sviluppati consente di:

Identificare

la tipologia di sorgente di radiazione e l’isotopo emittente

Quantificare

l’attività della sorgente

Valutare

la dose di radiazione ricevuta ed il conseguente rischio per la salute

Localizzare

la sorgente e valutarne la sua distribuzione spaziale

Informare

l’utente in tempo reale e da remoto

La quantità di informazioni fornite dal RADFinder ed il loro livello di dettaglio è superiore a quello che l’attuale generazione di strumentazione preposta a tale scopo è in grado di produrre.

RADFinder: il rivelatore di radiazioni ionizzanti

Breve descrizione

ERMES IT è una Startup Innovativa che ha per scopo la realizzazione di un rivelatore di radiazioni ionizzanti, chiamato RADFinder, e il suo ingresso nel mercato della strumentazione per la Radioprotezione della popolazione e dell’ambiente.

Mediante un hardware di innovativa concezione e algoritmi specificatamente sviluppati, esso sarà in grado di identificare, quantificare e localizzare in tempo reale sorgenti di radiazioni ionizzanti nell’ambiente. Congiuntamente al rivelatore, sarà sviluppata un’interfaccia software user-friendly mediante la quale un operatore, non necessariamente esperto, potrà ottenere da remoto su PC e dispositivi mobili le informazioni sul campo di radiazione, consentendo una completa valutazione del rischio ad esso associato.

La prossima entrata in vigore della Direttiva Europea 2013/59/Euratom (dal febbraio 2018) comporterà un ingente aumento dei controlli radioprotezionistici e il rivelatore RADFinder vuole porsi come prodotto di riferimento per la loro esecuzione.I Soci confidano nel fatto che la Direttiva comporterà un aumento della domanda e quindi un’espansione del mercato della strumentazione per Radioprotezione.

I campi di applicazione del rivelatore

Controllo merci

Porti, frontiere, dogane, scali aeroportuali
e stabilimenti per il trattamento dei rottami metallici necessiteranno di controlli delle merci che li attraversano.



Radioprotezione

La Direttiva Europea prevede un piano d’azione per la tutela della popolazione e dell’ambiente al rischio derivante dalle sorgenti di radiazioni ionizzanti, con particolare attenzione al Radon.



Sicurezza e anti-terrorismo

La possibilità di un attacco terroristico mediante le cosiddette “bombe sporche”, ordigni che combinano esplosivi convenzionali e materiale radiogeno, sono crescenti.

Il mercato dei rivelatori di radiazione

La Direttiva Europea renderà necessari tale tipo di controlli in tutti gli Stati membri e ciò permetterà una diretta scalabilità del prodotto sui mercati internazionali. Oltre che all’Europa, i Paesi che già prevedono dettagliati controlli radioprotezionistici (es. Stati Uniti, Giappone) e quelli con aree a rischio (es. Russia ed altri paesi ex-URSS) rappresentano ulteriori potenziali mercati per il rivelatore.

Il Progetto prevedrà inoltre uno studio di fattibilità dell’applicazione di tale rivelatore su droni (aerei o terrestri) che consentano misurazioni in maniera automatizzata, senza la presenza di un operatore.

Le capacità e funzionalità del rivelatore sono già state verificate dai Soci Innovatori mediante test preliminari in laboratorio e quindi il Team è certo delle potenzialità offerte dal rivelatore e della sua superiorità rispetto agli attuali concorrenti sul mercato.

[Go to top]

Il Team

La Startup Innovativa è costituita da tre giovani ricercatori che formano un team multidisciplinare che coniuga competenze tecniche, economiche e gestionali.

Due Soci sono dei ricercatori nel campo della Fisica applicata alla Medicina e nella Radioprotezione, mentre l’altro è un giovane ricercatore in gestione economica e analisi dei mercati.

Cristian Borrazzo

Cristian Borrazzo

CTO Software

Specialista in Fisica Medica

Esperto in Imaging Nucleare, Radioprotezione e Dosimetria

CV Cristian Borrazzo
Enrico Preziosi

Enrico Preziosi

CEO - CTO Hardware

Dottore di Ricerca in Biofisica

Esperto in Imaging Nucleare
e Radioprotezione

CV Enrico Preziosi
Davide Viviano

Davide Viviano

CFO - CMO e Sales

Dottorando in Econometria

Esperto in Machine Learning
e Previsione Finanziaria

CV Davide Viviano

Gli assets del Team

Grazie alle competenze in ambito tecnico e commerciale, la multidisciplinarietà e la complementarietà del team sono il punto di forza della Startup.

Gli assets della Startup
[Go to top]

Contatti

Viale Libano, 80 - 00144 - Roma - Italia

+39 333 4975815

info@ermesit.eu

Link alla pagina della Startup su LazioInnovatore

[Go to top]